Vola il pensiero

Vola leggero

il mio pensiero lontano là,

dove muore il sole e,

col mio desiderio ancora,

io rinvengo in me,

il tuo profilo contro il cielo,

mentre mi vieni incontro,

nel rosso del tramonto

quando ti ho conosciuto.

Tu che non mi hai amato mai,

io, che non posso stare, senza te,

vola il mio pensiero là,

dove muore il sole e,

insieme al mio destino,

come un sorriso che si spegne,

cala il sipario della sera,

sulla scena delle mia illusione.

Cade su di noi,

il silenzio e tace già,

la mia passione spenta,

contro il muro di ghiaccio,

del tuo cuore sordo,

non c'è parola che riscaldi,

il tempo che ho dinnanzi,

si svolge nel cupo sentore,

del tramonto di un amore.

Tu che non mi hai amato mai,

io, che non vivo, senza te,

vola il mio pensiero là,

dove riposa il tempo,

che ci ha conosciuti,

quando mi hai conquistato

e portato come un trofeo,

femminile coronamento,

del tuo materno e famigliare istinto.

Tu che non mi hai amato mai,

io che non posso stare, senza te,

Vola il mio pensiero là,

dove muore il sole e,

col mio desiderio ancora

io rinvengo in me,

il tuo profilo contro il cielo

rosso del tramonto

mentre mi vieni incontro,

quando ti ho conosciuto.

Copia (2) di entità imperscrutabili

2 pensieri su “Vola il pensiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *