Facebook group

Buona befana! ... See MoreSee Less

2 weeks ago  ·  

View on Facebook

Giorgio Bisignano ha condiviso la foto di Solo poesie e arte nel gruppo: I miei versi appassionatamente. ... See MoreSee Less

Torna da me Rondine vola da me, vedi ormai quanto rigido più è l’inverno? Torna! Non t'accorgi che hai l’eterno freddo e intorno gela la tua fantasia ? Da me ritorna con le tue ali stanche grevi di nostalgia e tu non fuggire, fuori ricopre il bianco ogni vallata, e il buio lambirà il bel volto tuo. Infine poi ritrova la speranza che il cuore mio ancor t’ama da morire e curerò per sempre ogni tua offesa. Per te sarò l’eterna primavera. 08-12-2017 Giorgio Bisignano (Foto web)

1 month ago  ·  

View on Facebook

Giorgio Bisignano ha condiviso la foto di Solo poesie e arte nel gruppo: I miei versi appassionatamente. ... See MoreSee Less

Un nuovo cielo Quello splendido cielo osserva inebriata, occhi grandi languidi ancor le stille bagnano e il suo sguardo attonito carezza l’infinito. I pensieri lacerano, trafiggono il suo cuore, odor di chiuso avvolge l’ombra sua nella nebbia e uno struggente pianto da giorni l’accompagna. China sul suo diario, ormai assai consumato, fili neri lucenti vestono vuoti tristi, scivolano sul foglio le sue frasi tra perle pregne e cupi sorrisi. Rapido il cielo sgombra la foschia a dipanare l’oscuro che s’annida, dentro lei e come tarlo dilania la sua carne. Mira ancora il cielo con sommo desiderio onde ali vede vibrar libere nell’aria tersa. Brulicare di gente nella via con i loro affanni, ma felici, osserva incuriosita. Uscir dal limbo brama e immergersi nel caos della vita comune: mille amori avrà ancor sul suo cammino. 13-11-2017 Giorgio Bisignano Dipinto di Taras Loboda

2 months ago  ·  

View on Facebook

Quella strana sensazioni di estraneità,
che hai quando provi a percepire qualcosa,
che non riesci afferrare,
se non con il tuo sesto senso.
C'è un mondo alieno oltre i confini di quella realtà,
che conosci con i tuoi altri cinque sensi,
c'è una trama oscura e impalpabile,
che spiega tutto l'inspiegabile della tua vita e dello spirito,
c'è una altra dimensione .
e forse un giorno la potrai afferrare
e forse potrai afferrare l'infinito che è in te.

Fai che il tempo non sia passato invano..
comprenderai che la vita ha un senso:
il groviglio di emozioni, riflessioni, relazioni,
vane illusioni e speranze che s'intrecciano,
l'ordito di momenti, gioie angosce e tormenti,
le alternate stagioni degli umori e degli amori,
ricami di poesia su tessuto di vita pulsante.

Quando ti farà paura,
del tempo la disinvoltura,
con cui cronos verrà a dirtelo,
che per te è finita,
persa è la tua vita.
Quando in quel fatale giorno,
inizia il viaggio senza ritorno,
sentirai il respiro arrancare,
sentirai le forze mancare,
e ombre davanti ai tuoi occhi,
pensa che stai sul confine,
pensa che è bello il tuo morire,
lascia libera, l'anima tua fluire,
e involarsi leggera nell'immenso divenire.

Ho vissuto, forse ancora solo uno spiraglio di estate,
nella tua vaga illusione di un momento,
tra suggestioni del sole che accarezza
e della brezza che increspa la superficie dell'acqua.
Vivrò in colori che la natura mi ha insegnato,
che amo e che, sempre, mi hanno fatto contento.
Vivrò nelle immagini evocate, che conserverai in te
ora che me ne sono andato da questa vita iniqua.
vivrò in atmosfere che ritroverai,
che sollevarono i nostri cuori trepidanti, come piume al vento,
ne godrai ma sarà solo il piacere di un sogno effimero,
che non consola, nè riempie, l'anima vacua.

Ma ora che non ci sono più,
avrai il tempo per capire,
prima che sia troppo tardi,
avrai l'opportunità giusta e vera,
avrai la voglia santa e sincera,
imparerai il senso della vita.
Vero e sincero il suo sguardo
estraneo ad ogni malizia..
lascia che ti avvolga,
lascia che ti accolga,
un pensiero fiorirà,
ti lascerai commuovere,
al tuo estro parlerà,
ti riscalderà la pelle amata,
ardente e vellutata di stelle.
Era all'origine del tempo,
tutto e niente, alfa e omega,
racchiudeva in se il bene e il male,
notte e giorno, ora è con te,
immanente, nell'universo.
... See MoreSee Less

3 months ago  ·  

View on Facebook

Vola leggero

il mio pensiero lontano là,

dove muore il sole e,

col mio desiderio ancora,

io rinvengo in me,

il tuo profilo contro il cielo,

mentre mi vieni incontro,

nel rosso del tramonto

quando ti ho conosciuto.

Tu che non mi hai amato mai,

io, che non posso stare, senza te,

...
... See MoreSee Less

3 months ago  ·  

View on Facebook

Alex Limbi ha condiviso un link nel gruppo: I miei versi appassionatamente. ... See MoreSee Less

3 months ago  ·  

View on Facebook

Alex Limbi ha condiviso un link nel gruppo: I miei versi appassionatamente. ... See MoreSee Less

3 months ago  ·  

View on Facebook

Alex Limbi ha condiviso un link nel gruppo: I miei versi appassionatamente. ... See MoreSee Less

3 months ago  ·  

View on Facebook

Alex Limbi ha condiviso un link nel gruppo: I miei versi appassionatamente. ... See MoreSee Less

3 months ago  ·  

View on Facebook

Alex Limbi ha condiviso un link nel gruppo: I miei versi appassionatamente. ... See MoreSee Less

3 months ago  ·  

View on Facebook

” La natura si ribella ”

” La natura si ribella ”

Lanterna del cielo non spegnerti ancora,
avanza il nero dolore delle anime affrante
ma non è spento il loro amore
in attesa di rinascere a nuova speranza.

Tra fiumi di fango e laghi di lacrime
urla disperata la coscienza della vita.
Rottami di sogni e futuri germogli,
avanzi di uomini e i loro giacigli
sospirano struggenti colpe
innalzando i cuori a unanime volontà.

Risalgono così il sentiero,
tortuoso e insidioso
con nobile fierezza
di beltà generosa dell’essere Uomo,
essenza di te, natura e madre
violentata da stolta ingratitudine.

Lascia che i raggi del sole
li abbraccino ancora
e l’ira si plachi
e risplendano le stelle.

( Anna Serio 16-10-2014 )

” Come aquiloni “

aquiloni

Alito d’anima giunse a me il tuo soffio.

Posò sul mio cuore vellutati petali di rosa
rosso vermiglio, traboccante del tuo amore.
Odo ancora il canto del vento
sussurrarci promesse eterne come fiabe,
ornate di baci e sguardi travolgenti
sotto stelle splendenti d’argenteo furore.

Intimi abbracci, come lacci,
trattengono, dolcemente legata,
la mia anima al tuo cuore,
ora come allora e domani ancora…

L’antico desiderio d’amore
non abbandoni in noi l’onirico viaggio
d’anime intrecciate in un respiro eterno,
travolte pur anche dalle amare onde,
torneranno elevate ad amarsi,
come aquiloni legati in cielo.

( Anna Serio 19-05-2014 )

Quando ascolti il silenzio del suo animo

Quando ascolti il silenzio del suo animo
si può capire, anche quante albe sono apparse,
anche; se non si possono più leggere, 
su i sui occhi.

Nel silenzio…

Sul suo sguardo,
…danzano i giorni, e ricompaiono,
quelle immagini di bambina, che stringe a se..
la sua bambola….
e, corre verso quella altalena …
appena lasciata libera..

Il tuo silenzio… non è più..
e non lo sarà mai..
come lo è,
il mio.. di oggi.

Ancora in te, vedo quell’entusiasmo,
quello: che ti fa arrivare … li per prima!

Prima del resto del mondo..!

Sei te, quella che sa dirci,
quello che noi … abbiamo consumato,
fino a sprecarlo..!!..

..con quella inutile … parola …
urlandolo, … nel vuoto!

Non è solo un istante,
quel che te mi doni,
ma una eternità!
E non c’è silenzio,
che sovrasti il volere…
anche se la parola,
si è poi persa,
e consumata.. sin a sparire..

Quando ascolti … il silenzio del suo animo

Yo Yo

Nella tua casa come un contagio

Viene freddo e tutto batte velocemente
il tuo orto di ulivi sulla bocca
in certe sere voglio coglierti e in altre andare via.

Quasi un inchino di respiri 
mentre tieni gli occhi affilati sulla gola
<<Portami su >>
Bestemmi e sali sulla mia bocca incrociando le braccia
nessuno fiata in questa specie di notte.

(Contrabbando amore che…)per farne una raccolta
quando cadono le foglie
e i rami che sono occhi sempreverdi
sperano di aver seminato bene sotto l’ombra di grandi alberi.
Una volta guariti lasciano sulle dita manciate di terra.

Occhi spiumati
che si beccano tra loro
ogni penna …ogni piuma non può più volare.
Un’altra volta l’inverno mentre cadono tra i cespugli .

S’intana e sbadiglia alla neve …mentre cresce.
Una coppa di lacrime dove bere
in quel fiume di lingua imporporata di preghiere acquose .

Un nido di bocca dove covare fiatati e colati baci.
Stracci di sabbia sono le tue carezze
I capelli fanno silenzio sulla tua schiena
mentre abbracci la mia pelle di cagna
divorata dalle onde.

Riconoscerti da lontano mentre spingi gli occhi
dentro la carne che grida.
Seduto sui miei gradini mordi il cielo
mentre raduni i tuoi respiri
e mi cadono in bocca uno a uno …

Mi sollevi e fai girare le stelle.

http://stetarihouse.blogspot.it/2014/04/viene-freddo-e-tutto-batte-velocemente.html?spref=fb

Tania Santurbano -inedito-diritti riservati

La tua libertà

 

Tuo padre non c'è mai stato,

e se c'era, ti picchiava,

tua madre, come te,

che se parlava, le prendeva; 

e così, quasi sempre,

rassegnata, lei taceva.

Nell' angoscia, sei cresciuta,

tra liti e incomprensioni,

e quando poi sei uscita,

ti è sembrata una chimera,

trovare un po' di affetto,

una voce amica e sincera.

E' vero, era più grande,

ma anche quello ti piaceva,

quella sua sicurezza,

quel romantico trasporto.

A lui ti sei abbandonata,

per amore e per conforto,

di piaceva assecondarlo,

di lui hai accettato ogni vizio,

e ogni sua contraddizione.

Non sapevi che cosa fosse,

il dubbio e la malizia,

e quanta fatica costa, 

costruire un rapporto,

che sia vero e duraturo.

Solo con amore,

vivevi il presente,

solo con la fantasia,

sognavi il tuo futuro.

Ti amava, lui diceva, 

per te, ha perso la ragione,

così, la tua sete d'amore,

lui, d'incanto, soddisfava,

ed è così che, finalmente,

la tua angoscia, si placava,

e il vuoto del tuo cuore,

di nuovo affetto, si colmava .

Ma era solo un sogno,

una favola, che hai inventato,

la tua ingenuità da bambina,

il tuo amore sviscerato,

ti ha consegnato, come prima,

ad un uomo-padrone scriteriato;

e di nuovo, come in un incubo,

di nuovo, anche lui, ti ha picchiato,

come un oggetto, un animale,

che al suo possesso, si è ribellato.

E' stato brusco il tuo risveglio,

doloroso crescere nella realtà, 

e affrontare le incognite,

di un mondo complicato.

Ora hai la consapevolezza,

di te e della tua vita,

e solo adesso l'hai capito,

che differenza fa,

averla o non avercela,

la tua libertà.

 

ELEVAZIONE

UN CUORE

Istante la vita
la vorrei eterna
ma in fondo non morirò 
se nell'amore ti respiro.
Onde i giorni in questo mare 

che confonde,
ti penso mio
ma non è così,
mi sveglio nel vento dentro di me 
un azzurro che copre
quanto nell'animo mi manchi.
E di nuovo
nulla c'è 
solo pioggia e sabbia
e nuvole e lacrime
in questa notte dove ti cerco.
e bevo dalla tua sorgente
per scoprirti di più 
in questi attimi che sei qui,
rimettendoci non solo un cuore.

Anna <3

Come…

Come sabbia sei scivolato via,
lentamente
dalle mie braccia
dal mio cuore,
svuotandomi la vita.
Come acqua hai sommerso il mio corpo,
prendendoti tutto di me,
come un'onda mi hai trascinato,
perdendomi in te.
Come fuoco hai acceso la mia anima,
passione ardente,
tra pianti nascosti
nelle notti folli ,
ritrovandomi sola con me.
Come aria mi hai respirato
vivendo le mie emozioni intense
nella mente,nel cuore.
Come sale hai bruciato
ferite mai chiuse
stille di sangue nell'anima,
dimenticandoti di me.

Anna <3

Equilibrio instabile

Copia di indifferenza

Sei qui accanto a me,

non so neppur perchè,

ti ho detto non ti sento più,

mi guardi con il naso in sù,

seduta sopra il letto tu,

mentre mi rivesto io.

Siamo stati ancora insieme noi,

un'altra volta per provarci ma..

quello slancio che ci aveva uniti

l'hai visto che non c'era più,

non c'era più quella passione,

non c'era il fuoco dentro noi.

Eppure siamo ancora insieme noi,

in questo equilibrio instabile,

tra la tentazione di andare via,

e quella invincibile nostalgia.

E sarà come tu vuoi ,

in quel giorno noi,

saremo ancora insieme,

come la prima volta noi. 

Una notte ti ho sognato

 e tu eri quella che incontrai,

il tuo sorriso che mi stregò, 

lo sguardo che mi trafisse il cuore,

ma i corpi che si amavano,

mi sembravano due estranei ,

sapevo che eravamo noi

ma non mi riconoscevo più.

Vorrei capire cosa si è inceppato,

che cosa sentivamo noi

e non mi sono ancora convinto

 che tutto sia finito ormai.

Non posso più restare qui

in questo equilibrio instabile

voglio riuscire ad infrangere

questo maledetto incantesimo.

E sarà come tu vuoi

in quel giorno noi

saremo ancora insieme

come la prima volta noi.

Amarcord

MOVIMENTI DI CUORI

E come vorrei ora, rammentarti il tempo,
quando ci perdemmo in questo incanto, 
per poi risolverci l'un l'altro a darci il vanto,
di crederci e lasciare senza un rimpianto, 
gli abbracci e le attenzioni di occhi amici,
e così viverci nella mente istante per istante,
a tentoni trascinarci esausti in nude stanze, 
ombre attendere, anelanti, e all'apparir felici, 
seguire calmi il ritmo e il flusso del pensiero,
evocando emozioni in folli danze di parole, 
per poi incamminarci su per quel sentiero, 
che accende scintille e fiamme di passione.