• info@webriti.com

FILM DI NATALE

FILM DI NATALE

FILM DI NATALE
Rosita anni fa partì per il nord per approfondire i suoi studi di giornalista. Al paese lavorava per una piccola radio privata.
Era fidanzata con Roberto, erano innamorati.
Roberto studiava ingegneria, sognava di costruire un centro turistico per il suo paese.
Quando Rosita partì, si promisero fra abbracci e lacrime di scriversi tutti i giorni e di raccontarsi ogni cosa loro accadesse.
tempo fa non c’era internet, le lettere arrivavano dopo settimane.
I primi tempi si tennero in contatto, si telefonavano con i gettoni.
Si scrivevano lunghe lettere.
Rosita venne assunta come inviata speciale in una TV nazionale. Ebbe molto successo, le fu affidato un programma.
Le lettere e le telefonate diradarono, fino a che smisero del tutto.
Al paese c’era Francesca da sempre innamorata di Roberto.
Piano, piano, presero a fare coppia.
Rosita raggiunse l’apice del successo e non aveva tempo per tornare al paese.
Roberto costruì il suo centro turistico al paese. Lui amava il suo paese e voleva renderlo sempre più vivibile.
Pur frequentando Francesca non decideva mai di sposarla.
Francesca voleva una famiglia e si sposò con Luciano.
Divenne sposa e madre felice.
Il centro turistico di Roberto ebbe successo e fu chiamato al nord per illustrare il suo progetto ad una grande azienda turistica.
Il tempo è passato siamo all’era d’internet. Roberto contatta
Rosita dicendole che lui è nella sua città, se lei vuole possono incontrarsi.
Rosita legge l’email ed in un attimo si ritrova a rivivere la sua partenza, la dolcezza di Roberto le riporta a galla i loro baci, le loro promesse. È diventata famosa, ricchissima, ma l’amore, l’amore proprio non l’ha trovato.
Accetta d’incontrarsi con Roberto con il cuore in gola.
Quando si vedono, quasi non si riconoscono, e seppur Babbo Natale augura loro buon Natale. Il tempo passato non concede
loro nessuna seconda chance.
Impacciati si salutano.
Roberto capisce che il suo sbaglio è stato farsi scappare Francesca.
Rosita è quasi soddisfatta della scelta fatta. È senza amore, ma tanto ricca.
Le scelte sbagliate nessun Babbo Natale le può raddrizzare.

Iemma Antonia

Devi aver fatto il login per pubblicare un commento.

Vai alla barra degli strumenti