• info@webriti.com

Archivio mensilefebbraio 2014

Paesaggio

Paesaggio

Domenica mattina, Francesco si sveglia con accanto
sua moglie, che dorme e russa.
Si sofferma a pensare a quando quel letto era un campo
in fiori, a quando si svegliavano abbracciati ed inziavano
il giorno con un bacio e tante risate.
I loro corpi erano un paesaggio illuminato dal sole
dove fiorivano baci e carezze che davano vita a fiori
lussioriosi.
Adesso la guarda e la sente russare, dopo sarà lei
ad accusare lui di russare, quanta foschia in quel letto
stamattina e pure fuori il sole splende.

Viaggio

Un uomo ed una donna si son amati in un giorno di primavera,
ed incomincia il mio viaggio nella pancia della donna,
che alla notizia del mio viaggio salta di gioia tra le braccia dell’ uomo.
Capisco dai loro discorsi chi sono: mamma e papà.
Che rompiballe sempre lî ad accarezzare la pancia, a dirmi
quanto mi vogliono bene, come sarà bella la vita.
Tutte voci concitate a dire ”Che bella pancia, vedrai sarà un maschietto,no sarà una femminuccia”.
Io voglio stare in pace allora scalcio, ma loro no.
Lei” Tesoro hai sentito ha scalciato?”
Lui ”Fammi sentire.”
Stanno lì a blaterare parole, mi rassegno e li lascio fare,
capisco che non deve essere troppo facile stare in quel
posto dove sto per andare.

altalena

Altalena
Di colpo nel cuore della notte si sveglia, e sgaiottola
nel grande giardino davanti casa.
È ancora lì l’altalena della sua infanzia, di quando
il suo bel papà la dondolava dapprima piano, piano,
e poi sempre più in alto, da farle sembrare di toccare il cielo.
E poi volava tra le sue braccia, l’abbracciava forte, forte.
Come le piaceva sentire la sua gioiosa risata.
È una notte buia, avvolta dalla nebbia, ma lei si siede
sull’altalena e comincia a dondolare piano,piano e poi
sempre più alto da sembrarle di toccare la mano del
suo bellissimo papà, che dal cielo gliela tende, e come
una musica angelica sente la sua gioiosa risata, e la nebbia
si dissolve e viene avvolta da un abbraccio celestiale

Vai alla barra degli strumenti