• info@webriti.com

Ospizio

Ospizio

Ospizio
Ricordi, quando a piedi nudi correvi per le strade
del quartiere dietro ad un pallone.
Insieme a te correva una bimba dai capelli biondi.
Petulante e un pò bruttina ti dava fastidio.
Ricordi, eri diventato un bel giovanotto bello e forte,
pure la biondina era cresciuta, ed era diventata proprio
bella e non ti dava più fastidio, ma eri tu a dar fastidio a lei.
Ti mettesti d’impegno per conquistarla, alla fine ci riuscisti.
Avete passato una vita insieme,un amore forte, profondo,
vi siete sorretti a vicenda nei momenti bui.
Arrivaste perfino ad odiarvi quando l’amore sembrò
prendere altre strade, ma oggi siete ancora insieme
a percorrere l’ultimo tratto di vita.
Tremolanti con il vostro corpo aggredito dalla vecchiaia,
ma fortunati, perché la vostra mente ancora abbastanza lucida
vi permette di ricordare quando fanciulli correvate.
Improvvisamente incominciate a litigare ricordate pure
i vostri tradimenti.
Io con tenerezza vi guardo mentre vi prendete per mano e ve ne
tornate in camera, tutta una vita trasportata in quattro mura.
Antonia Iemma

antoniaiem

2 pensieri su “Ospizio

valter valentePubblicato in data9:27 pm - Dic 5, 2013

……non riesco a capire se mi fa tristezza saperli in uno ospizio, lontani dai loro luoghi e dai loro affetti, ad attendere il tramonto……..o se mi rende felice saperli, non importa dove, comunque assieme  ad attendere…….il tramonto

antoniaciapPubblicato in data2:35 pm - Dic 7, 2013

ma alla fine anche se ci si perde …poi ci si ritova perche …le mani si cerano per proseguire ancora il cammino insieme … l'amore è anche questo …oserei dire sopratutto ,questo ..molto bella Antonia , di una semplicità squisita come del resto sarebbe bello vivere la vita …

Devi aver fatto il login per pubblicare un commento.

Vai alla barra degli strumenti